I buoni esistono, e questo video lo dimostra

una casa-famiglia

Io sto dalla parte dei buoni. E se mi viene richiesto, metto quello che so fare (in questo caso un video) al loro servizio. E mi sento meglio. Scopri questa storia di volontariato & piadina

 

ciao
Ci sono mestieri salvavita. Medici, assistenti sociali, psicologi, vigili del fuoco, giudici in prima linea, giornalisti scomodi, poliziotti (questi ultimi oltretutto stanno sulle palle a tutti tranne nel momento in cui ne abbiamo bisogno, e allora gli faremmo un monumento). Sono persone che ogni giorno aiutano noi e soprattutto quelli più deboli o in difficoltà tra noi. Sono persone che vivono ogni giorno a contatto  con la sofferenza, la violenza, e pressioni di ogni tipo. Spesso nessuno sa nemmeno che esistono, finché, appunto, la vita ti ci mette in contatto. Questa gente manda avanti il mondo, silenziosamente, fuori dai riflettori.

Poi ci sono gli altri mestieri. Tra questi, il mio l’ho sempre considerato uno tra i più fatui. In fondo sono una specie di clown. Intrattengo, e oltretutto il più delle volte la mia capacità di intrattenere la metto al servizio di aziende che la utilizzano per vendere più prodotti. Diciamo che sono una rotellina che fa girare l’economia, niente di più.

Ci sono però due casi in cui il cui come clown faccio qualcosa di più. Il primo è quando riesco a mettere le mia capacità non solo al servizio di un cliente, ma anche della Bellezza. Una tra le mie frasi preferite è “la Bellezza salverà il mondo” (peraltro ha un padre illustre:  Dostoevskij, che la mette in bocca al principe Miškin ne L’idiota). Se quello che scrivo, o il video che giro, regala qualcosa di bello a chi lo legge o guarda, vuol dire che un pochino sto salvando il mondo anch’io.

La bellezza salverà il mondo

Questo hipster è il signor Dostoevskij

Il secondo caso si verifica quando il mio incarico è portare luce su una di quelle situazioni che, silenziosamente, mandano avanti il mondo. Per questo sono  così felice di aver girato il video qui sotto. L’ho fatto per l’Associazione Papa Giovanni XXIII, fondata da una figura carismatica come Don Benzi. Premessa #1: non sono cattolico. Premessa #2: non sono nemmeno cieco e riesco a vedere quando un’istituzione, indipendentemente dalla sua matrice, si mette solo e semplicemente al servizio dei più deboli. APGXXIII ha inventato il concetto di casa-famiglia, cioè quando una famiglia decide di aprire la sua casa a persone in difficoltà e vive con loro. Ho avuto la fortuna di conoscere e di diventare amico di una di queste famiglie. E ho colto l’occasione di collaborare per dar loro una mano farsi conoscere.

Video per GialloZafferano

Tocca l’immagine per andare a vedere il video

Prezioso alleato è stato il sito GialloZafferano, che ha accolto con entusiasmo l’idea di dare spazio sui propri canali social a un video prodotto ad hoc. Per unire cucina e volontariato, l’idea è stata quella di girare una ricetta in una casa-famiglia, mostrando gli ospiti al lavoro e parlando con loro. In questo modo GialloZafferano avrebbe mantenuto comunque la sua mission, che è quella di fornire ricette golose, e al tempo stesso la casa-famiglia si sarebbe mostrata nella sua realtà. La ciliegina sulla torta (anzi sulla piadina) è stata la partecipazione come “guest star” della Ilde, una vera e propria istituzione della piada riminese.

video ricetta fatta in casa-famiglia per GialloZafferano

Tocca l’immagine per andare a vedere il video

Guarda il video, guardatelo tutto, se hai cinque minuti. Spero ti piacerà. E spero anche che metterai mano al portafoglio, seguendo il link alla pagina delle donazioni. Ci si mette un minuto. Fallo almeno per me, anche solo per un valore simbolico, fatemi pensare che almeno cinque euro glieli abbiamo portati…

P.S.: Poco o tanto riuscirò a far donare, mi resterà la soddisfazione di aver fatto luce per 61.000 volte (sono queste, al momento, le visualizzazioni del video) su questo mondo di eroi. Credo che faccia bene a tutti ricordare che i buoni esistono. Ed è bello stare dalla parte dei buoni.


Lascia un commento

Your email address will not be published.